Biografia
Architetto

L’attività professionale è iniziata come dipendente pubblico, tecnico comunale del Comune di Venzone: fondatore delle cooperative edilizie di proprietari di immobili per la ricostruzione filologica della cittadella medioevale e poi progettista pubblico per il ripristino-restauro di alcuni isolati urbani e per la ricostruzione del palazzo degli uffici municipali e della Porta gotica di S. Genesio, dello stesso centro storico del Friuli.

L’attività di ricerca si è concentrata di conseguenza sul tema del disegno progettuale, interpretativo esemplificativo del “tipo” di “insediamento umano ideale” del “modello del borgo rurale” come aggregazione, giustapposizione, composizione di costruzioni addensate.

Il metodo di rappresentazione dell’esperienza visiva di questi “insediamenti umani ideali” storicamente determinati alla scala territoriale ha formato, nello Studio professionale R.P.B., uno staff di specialisti della composizione architettonica e del design di particolari architettonici per la progettazione di “edifici aggregati” per determinare il tessuto urbano, in sostituzione delle periferie urbane degradate.

La ricerca progettuale negli anni ’90 si è concentrata totalmente sul rapporto lotto-edificio per la costruzione dello spazio urbano nei centri urbani e dell’addensamento del borgo rurale nell’ambiente rurale. Questo tipo di “progetto ideale” ha l’obiettivo del miglioramento della qualità insediativa, dimostrato in varie opere realizzate, affrontando il tema della chiesa, del campanile, del municipio e della piazza, dell’isolato urbano, delle case popolari e del borgo, ovvero dell’architettura del borgo in alternativa all’edilizia economica e popolare.

Ha introdotto in Friuli la metodologia degli “ambiti edilizi unitari di ricostruzione” post-sisma con cantieri estesi ad un intero borgo gestito dal Consorzio di proprietari. Suoi progetti e realizzazioni di restauro-ripristino di interi centri minori e borghi di S.Margherita del Gruagno, Portis, Resiutta, Tramonti di Sotto, Ceresetto, in Friuli; Buccino in Irpinia; Paganica in Abruzzo; nonché restauri di gruppi di edifici nei centri storici, sono stati pubblicati sulle principali riviste internazionali di architettura.

Più recentemente nell’attività professionale ha prevalso il tema del parco urbano, della strada urbana composta da edifici aggregati e della infrastrutturazione rurale per la ricostruzione del paesaggio agro-forestale (il caso dei Master Plan della Valle del Cormor in Italia e della Bornimer Feldflur a Potsdam, Germania, costituiscono gli esempi realizzati più noti).

Progetti e realizzazioni in Italia, Germania, Portogallo, Slovenia, USA, su questi temi, sono apparsi su riviste e libri editi in Italia e all’estero.

Ha sviluppato progetti di ricostruzioni e trasformazioni del paesaggio agrario e dell’assetto territoriale-idrogeomorfologico per la realizzazione di parchi agro-turistici e agro-ambientali con programmi e finanziamenti Europei, in Italia, Germania, Austria, Portogallo.

Ha svolto e sta svolgendo restauri di edifici e di interi contesti urbani vincolati dalla Sovrintendenza (più noti gli esempi di S. Margherita del Gruagno in Friuli e dell’isolato urbano di Palazzo Marenzi a Trieste, di Bornstead a Potsdam in Germania).

È stato Direttore del Centro Regionale di Catalogazione e Restauro dei Beni Culturali della Regione Friuli Venezia Giulia.

Ha tenuto numerose conferenze e lezioni presso Istituti, Scuole e Dipartimenti di Architettura e Progettazione del paesaggio di varie Università, gran parte all’estero (Vienna, Graz, Monaco di Baviera, Berlino, Darmstadt, Francoforte, Potsdam, Cottbus, Lübecca, Londra, New York, Stanford, S. Francisco, Denver, Colorado, Boston, Zurigo, Firenze, Napoli, Venezia, Udine).

Ha svolto corsi come Visiting Professor al College of Environmental Design di Berkeley, Department of Architecture, University of California; all’Università di Potsdam, Dipartimento di Architettura e Costruzione della città; all’Università di Lubecca, Dipartimento di Architettura e Progettazione Urbana; al Politecnico Federale di Zurigo, ETH Svizzera, Dipartimento di Architettura con il quale ha sviluppato anche il seminario di progettazione a N.Y. USA per il Manhattan Waterfront.

Immagine-1

Dal 2007 insegna “progettazione architettonica e restauro del territorio e dei borghi rurali (Ländliche Räume)”, nel quadro dei regolamenti, programmi e finanziamenti europei per lo sviluppo rurale, alla Donau Universität di Krems, Master of Building Science, Austria.

Ha partecipato a numerosi concorsi di progettazione nazionali e internazionali ed è stato invitato ad esporre a tre Biennali di Architettura di Venezia.

Nel 1994 ha vinto il Premio Europeo Piranesi in Architettura con il progetto “Padiglione degli Incontri e delle Feste nel Parco del Cormor a Udine”. Giuria internazionale: Francesco Dal Co, Massimo Carmassi, Martin Steinmann, Dietmar Steiner, Patrick Berger, Wilfried Wang, Jan Olaf Jensen, Klaus Kada, Jacques Lucan.

Nel 2002 ha vinto il concorso di progettazione “Region Aktiv”, in Germania, per progetti di restauro del paesaggio e dei borghi rurali, con il Masterplan del territorio sud-est di Lubecca; in corso di realizzazione con fondi europei.

Sue opere, restauri, progetti e masterplan più conosciuti riguardano il Friuli Venezia Giulia: Resiutta, Tramonti di Sotto, Portis, Venzone, Osoppo, S. Margherita del Gruagno, Gorizia, Udine: la Valle del Torrente Cormor, l’Università in via Mazzini; Trieste: Masterplan del verde e dei percorsi protetti del territorio triestino, Master Plan del Waterfront, progetti urbani area ex Piscina Bianchi, Canal Grande-Ponte Rosso; all’Isola d’Elba: Rio nell’Elba; in Irpinia, Campania: restauro del centro storico di Buccino; in Slovenia: Ljubljana; in Germania: Potsdam, Lubecca, Berlino ed in Portogallo.

Immagine-2

Ha realizzato con fondi europei il restauro e ricostruzione del paesaggio storico di Potsdam (Germania) su 2000 ettari. Ha sviluppato studi e progetti per un Masterplan di sviluppo e valorizzazione delle marine, darsene e rive a Trieste da Miramare a Punta della Lanterna e analogo progetto in itinere sul lungomare di Lubecca-Travemünde (Germania).

Ha elaborato il Masterplan di riqualificazione dell’assetto agro-idro-geomorfologico del paesaggio rurale e dei borghi rurali di Vale do Lima (Portugal) su 20.000 ettari e nel 2011 per l’Amministrazione di Arcos de Val de Vez il progetto del Museo dell’acqua open-air lungo il fiume Vez con 75 proposte di interventi di restauro e ripristino di opere d’arte di ingegneria idraulica e di archeologia industriale, che verranno realizzati con fondi europei.

Attualmente sta elaborando il progetto di restauro e rivitalizzazione dell’assetto paesaggistico e delle opere d’arte muraria e idraulica realizzate alla fine del 1800 sotto la direzione di Peter Joseph Lenné e Karl Friedrich Schinkel a Kamieniec Zabkowicki, Polonia Niederschlesien ex Prussia orientale Polonia.